UNA RETE SEMPRE INTEGRATA TRA GLI INDIVIDUI E LE COSE

Continua con interesse e partecipazione il ciclo di Seminari in azienda, l’iniziativa di sensibilizzazione e formazione alle corrette pratiche da seguire sul luogo di lavoro, e non solo, promossa dal Gruppo Ariete. Lo scorso 13 aprile si è tenuta una lezione inerente al riconoscimento dei principali campanelli d’allarme che annunciano l’infarto e alle tecniche per disostruire le vie aree in caso di soffocamento.

Il corso, rivolto ai Soci e ai dipendenti del Gruppo, è stato affidato al dottor Loris Cristofoli, Medico anestesista rianimatore, Formatore nazionale ed International Regional Faculty American Heart Association e membro della Federazione Medico Sportiva Italiana.

Nello specifico, gli argomenti trattati sono stati:

  • “Riconoscere i segni di un infarto del miocardio. Segnali e sintomi”: dal dolore precordiale di tipo costruttivo o senso di costrizione toracica con eventuale dolore irradiantesi al braccio sinistro o destro sino al dolore interscapolare, epigastrico o localizzato a livello della mandibola, con contemporanea potenziale sudorazione algida, eventualmente associata a respiro corto. L’importanza di riconoscere questi segni è finalizzata ad attivare correttamente la centrale operativa del 118 e seguire sue eventuali indicazioni. Si è discusso sulla necessità di non trasportare con mezzo proprio il paziente in pronto soccorso sia perché esiste una rete per cui giornalmente esistono ospedali diversi con un servizio attivo per le emergenze cardiologiche con emodinamica, sia perché eventuali complicanze gravi sarebbero gestite correttamente solo dagli operatori del 118. Nell’attesa dell’arrivo del 118 bisogna però essere preparati a gestire eventuali eventi avversi quale ad esempio l’arresto cardiaco. Questo richiede una formazione minima di base di tutta la popolazione sul praticare manovre di Blsd (Rianimazione cardiopolmonare) con compressioni toraciche, ventilazione ed eventuale uso di un defibrillatore semiautomatico se disponibile.
  • “Manovre di disostruzione delle prime vie aeree in caso di soffocamento”: imparare a distinguere una ostruzione parziale da una ostruzione completa delle vie aeree e mettere in pratica correttamente le manovre di disostruzione su un soggetto adulto o infante possono essere determinanti.

«Crediamo fortemente che la cultura sulla sicurezza e sull’efficacia degli interventi in emergenza possa davvero fare la differenza. Formare i nostri soci e collaboratori può rappresentare in maniera concreta la possibilità di ridurre il rischio di eventi drammatici nel quotidiano» afferma il Presidente di Ariete, Angelo Disabato.